×
Ricerca Rapida

Logo Flora Vascolare

Crediti

Le persone che hanno fornito dati o hanno controllato i materiali d’erbario citati nelle schede floristiche, vengono menzionate in queste ogni volta che viene segnalato un loro dato o indicato un campione da essi verificato. Lo stesso vale per coloro che hanno segnalato novità distributive (incluse nuove specie per la regione), che sono archiviate nella relativa sezione e, le più importanti, evidenziate per un certo periodo in Home page.

La lista completa delle persone che hanno contribuito in qualche modo alla stesura del volume Flora vascolare della Valle d’Aosta (Bovio, 2014), dal quale trae origine il sito www.floravda.it, è riportata nel Capitolo 6 di tale pubblicazione, alle pagine 49-52. Il volume è interamente consultabile in formato pdf, accedendo direttamente attraverso la pagina “Il Progetto” alla pagina “Flora della VDA” del sito uffciale della Société de la Flore Valdôtaine - www.sfv.it - nella quale si trovano anche gli aggiornamenti annuali del volume.

Nell’archivio fotografico, soprattutto per i gruppi più complessi ma non solo, ci si è avvalsi in molti casi della collaborazione di specialisti per l'identificazione delle specie ritratte nelle immagini; il riconoscimento è stato spesso compiuto anche con l’ausilio di campioni raccolti sul posto e inviati ai consulenti.

In particolare si ringraziano per le identificazioni o le verifiche:

  • Nicola Ardenghi (Festuca L. e generi affini [Loliinae])
  • Enrico Banfi (Poaceae sp. pl.)
  • Fabrizio Bartolucci (Thymus serpyllum aggr.)
  • Gianniantonio Domina (Orobanche, Phelipanche)
  • Sigurd Fröhner (Alchemilla)
  • Günter Gottschlich (Hieracium e Pilosella)
  • Edda Lattanzi (Rosa)
  • Dino Marchetti (Pteridofite)

 

Un ringraziamento va anche a tutti coloro che hanno segnalato errori o anche semplici refusi, contribuendo in tal modo al miglioramento dei contenuti del portale.

 

Il sito è stato realizzato grazie al finanziamento della Regione Autonoma Valle d'Aosta - Assessorato dell'istruzione e cultura.