×
Ricerca Rapida

Logo Flora Vascolare

Astragalus monspessulanus L.

Famiglia:
Fabaceae
Nome italiano:
Astragalo di Montpellier
Nome francese:
Astragale de Montpellier
Status:
+
Frequenza:
PF
Origine:
autoctona
Habitat:
pinete e loro margini, prati aridi
Distribuzione

Diffuso principalmente nei settori più secchi e soleggiati della regione, nella valle centrale dal lago di Villa a Courmayeur e nei settori inferiori delle relative valli laterali; risale maggiormente la V.di Cogne fino al Grauson e al medio vallone dell’Urtier (Vaccari; Richard; Kaplan; Poggio & Mainetti), la V. di Ollomont fin sopra Glacier (Guyot) !, la Valtournenche lungo la mulattiera tra Maen e Cignana !. Sembra mancare tra Verrès e Pont-Saint-Martin e relative valli laterali, dove vi è solo un dato storico per "Gressoney" di Bellardi, da verificare.

Altitudine
(coll)-mont-(subalp)
Quota minima
senza quota - Presso la stazione di Montjovet (BOLZON, 1917), località posta a circa 400 m
590 m - V. Chalamy, lungo la strada tra Champdepraz e il ponte di Gorf (Bovio, 1992)
Quota massima
2300 m - Segnale Sismonda sopra Charvensod (VACCARI, 1904-11) ma raramente sopra i 2000 m
2265 m - V. di Cogne, vallone dell'Urtier, appena oltre il bivio per Taveronaz (Poggio & Mainetti, 2017)
Variabilità

Da noi la subsp. monspessulanus

Herb. (campione teste)
AO-N.SFV-52: Saint-Nicolas, 1986 - Bovio det.
Riferimenti bibliografici
BOVIO, 2014: 228; VACCARI, 1904-11: 130; BOLZON, 1917: 14; BOLZON, 1918: 347; GUYOT, 1921b: 189; KAPLAN, 1981; RICHARD, 1992; TOSCO, 1993: 160; HOFFER-MASSARD & MINGARD, 2001: 44; BOVIO, BROGLIO & POGGIO, 2008: 130; FORNERIS et al., 2011: 36, 75

Galleria fotografica (5 immagini)